LET IT FLOW – LASCIALO SCORRERE. LE MESTRUAZIONI TRA FISICITA’ E MISTICISMO

Editoriale di Verena Schmid, tratto dal n. 94 di D&D MESTRUAZIONI ON OFF – L’ostetrica con le ragazze

Cominciamo con le attiviste mestruali: l’esistenza stessa di queste nuove figure evidenzia l’esistenza di un tabù che le attiviste vogliono svelare, trasformare, integrare nella cultura dominante. Quindi, siamo ancora al tabù!

Che cosa è tabù nelle mestruazioni? Il sangue che non sgorga da una ferita? Le fasi cicliche femminili con le loro costanti trasformazioni? La parziale indisponibilità della donna al rapporto sessuale con l’uomo nelle varie fasi del ciclo? Il potenziale spirituale e visionario che le mestruazioni favoriscono? La periodica discesa nel “mondo di sotto” nell’introspezione, da dove emergono delle verità a volte scomode? La connotazione di morte come assenza del concepimento? Il segnale del non essere madre, ma donna che denotano le mestruazioni? L’aspetto euforico/creativo/amazzonico all’apice del ciclo? L’essere diversamente produttive? In realtà tutti questi aspetti insieme al potenziale della fecondazione eccitano la tensione sessuale.

Sicuramente il ciclo femminile e le mestruazioni sono eventi forti, per questo motivo sono stati stigmatizzati come impuri e il loro potere è stato interpretato come distruttivo e contaminante del male. Per questo motivo la medicina convenzionale le ha catalogate come inutili, patogeni, le ha eliminate o ha reso piatto il ciclo dinamico della donna con un conseguente appiattimento della tensione sessuale.

copertina94-copy Continua a leggere